Chiude alla grande Expo 2012 Yeosu: è tempo di un bilancio

Dopo 93 giorni di fuoco, vissuti tutti d’un fiato, chiude il 12 agosto il grande Expo 2012 Yeosu.

La canzone ufficiale della manifestazione, Memories of the Sea interpretata da IU, è stata così intonata per l’ultima volta.

Expo 2012 YeosuLe mascotte di Expo 2012 Yeosu, Yeony e Suny, simpatiche personificazioni del plancton, hanno salutato tutti i partecipanti in una cerimonia solenne ma anche giustamente festosa.

In continuità col tema Acqua e sviluppo sostenibile di Expo 2008 Saragozza, il tema completo scelto per Expo 2012 Yeosu è stato Costa e Oceani che vivono – Diversità di Risorse e Attività sostenibili.

Hanno celebrato la fine di questo grande evento di portata mondiale il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-mon, il segretario generale dell’Ufficio Internazionale delle Esposizioni, Vicent G. Loscertales, il premier sudcoreano, Kim Hwang-shik, insieme ad altri dignitari e funzionari. C’erano anche oltre mille cittadini di Yeosu, che hanno assistito alla cerimonia di chiusura.

L’Italia ha aderito con entusiasmo a Expo 2012 Yoosu. Il Commissario generale di Governo per Expo 2012 è stato l’ambasciatore Claudio Moreno. La nostra presenza è stata sancita fin dal 27 ottobre 2010, quando anche l’Italia è ufficialmente entrata nell’elenco dei paesi partecipanti.

E’ stata diffusa, in occasione del termine di Expo 2012 Yeosu, la solenne “Dichiarazione di Yeosu“, pubblicata proprio durante la cerimonia. Questa dichiarazione fa un accorato appello a tutti i Paesi partecipanti e non, affinché si impegnino ancora di più per far cessare ogni attività marittima illegale o dannosa. Tutto questo con un solo obiettivo: il fine unico e massimo di proteggere l’ambiente marino e svilupparne la cultura, in tutto il mondo.

Tutti i paesi, secondo la Dichiarazione di Yeosu, devono continuare ad ampliare l’istituzione del sistema di osservazione marittima, amministrare le risorse del mare per rispondere tempestivamente ai disastri naturali e agli allarmi tsunami.

Cosa accadrà al sito di Expo 2012 Yeosu a fine manifestazione? E’ stato presentato un approfondito piano di rivitalizzazione della cittadina di Yeosu con discreto riutilizzo delle strutture che prevede la permanenza in loco di alcune organizzazioni presenti alla Expo, per il proseguimento delle attività di ricerca marina. Anche l’acquario rimarrà attivo, con i suoi 850 m2 è il più grande di Corea e ospita rare specie quali il beluga.

Il sito di Expo 2012 Yeosu è stato pensato in grande: oltre 71.000 m2 occupati dai padiglioni espositivi dei Paesi partecipanti, con all’interno anche una torre d’osservazione che ha dato a tutti i visitatori la possibilità di avere una visuale completa del sito. Sono stati costruiti anche un auditorium multiuso da 5.800 m2, un Support & Management Center da 44.100 m2 e ampi servizi commerciali per un totale di 9.700 m2.

Il padiglione più bello di Expo 2012 Yeosu? Secondo noi quello coreano: un bell’edificio di tre piani, per 5.248 m2 totali, caratterizzato da una copertura esterna basata sul Taegeuk, un motivo tradizionale coreano. Il tema di questo magnifico padiglione era Korea’s Spirit of Ocean Exploration and Ocean Capabilities, ovvero Lo spirito coreano dell’esplorazione degli oceani e delle possibilità dell’oceano.

Da 12 maggio al 12 agosto 2012, 14 milioni di visitatori hanno ammirato le bellezze di Expo 2012 Yeosu. 106 Paesi partecipanti, 9 organizzazioni, 8 aziende multinazionali, un grande successo planetario testimoniato e riportato da questo sito dedicato, Expo2012Yeosu.it.

E ora, ciao Expo 2015 Milano!

Grazie a tutti, arrivederci Expo 2012 Yeosu. Continuate a seguirci e a interagire con noi lasciando un Mi piace sulla pagina Facebook di Expo 2012 Yeosu.

Expo 2012 Yeosu su Facebook

Tags:

I commenti sono chiusi.

Pubblicità

Spacer